ricotta

30.png

Come sostituire il burro nei dolci

 

Il burro è un alimento molto utilizzato in cucina sia per ricette dolci che salate.  Nonostante abbia un sapore più gustoso, per intolleranze, specie al lattosio, o per la fatica a digerirlo, o per seguire un’alimentazione vegana o più semplicemente perché si desidera cucinare piatti più leggeri e salutari è ormai frequente la necessità di sostituirlo con altri ingredienti più delicati e digeribili

Se per diversi motivi non puoi utilizzare burro nelle tue ricette è possibile sostituirlo con altri ingredienti senza rinunciare ad un buon risultato.

 

Il burro di arachidi è un ottimo sostituto del burro tradizionale in particolare per i dolci, soprattutto quelli più duri, come biscotti e crostate.

Il dosaggio sarà equivalente a quello indicato nella ricetta

 

 

 

L’ olio extravergine di oliva è particolarmente utilizzato per  sostituire il burro perché è un ingrediente sano e dal gusto molto marcato

Saranno sufficienti 60 g per ogni 100 g di burro

 

 

 

Un’ altra alternativa al burro è lo yogurt: l’ingrediente perfetto per realizzare dolci morbidi e soffici.  Gli intolleranti al lattosio potranno sostituire il burro con lo yogurt di soia.

100 g di burro possono essere sostituiti con 125 g di yogurt.

 

 

 

La ricotta è un ulteriore sostituta del burro ed è possibile aggiunge un pò di latte per renderla più morbida.

A 100 g di burro  corrispondono 125 g di ricotta. 

 

 

 

Un ulteriore alternativa al burro è l’ olio  di semi che con il suo sapore neutro e delicato sarà un degno sostituto del burro.

Sostituite 80 g di olio di semi  per 100 g di burro

 

 

 

 

Clicca per guardare il REEL


ricotta.jpg

La ricotta è un latticino ottenuto riscaldando, con o senza aggiunta di acidificanti, il siero residuato dalla lavorazione del formaggio (ri-cotta).
Durante il riscaldamento del siero, che a seconda dell’origine viene portato fino a una temperatura di 75-95°C, le proteine del latte, principalmente le sieroproteine, coagulano.

L’addizione di acido citrico o tartarico durante il processo produttivo, favorisce la coagulazione delle proteine, mentre l’aggiunta di latte (5-25%) o panna consente di aumentare la resa e ottenere un prodotto più cremoso e saporito, in quanto maggiormente ricco di grassi.
Pertanto, quando si acquista una ricotta è importante controllarne i valori nutrizionali riportati in etichetta: le differenze tra un prodotto e l’altro possono essere sorprendentemente significative (in genere la ricotta di bufala è più grassa di quella di pecora, che a sua volta è più grassa di quella di vacca).


tortini-di-zucca.jpg

🟢 INGREDIENTI: (per 6 tortini)
-250 g di ricotta leggera
-250 g di zucca
– un cucchiaio di albume
-Erba cipollina a piacere
-Sale e pepe

🔴 PROCEDIMENTO:
Tagliare la zucca e lessarla in acqua salata.
Scolare e schiacciare con una forchetta.
Lasciar intiepidire.
Formare un composto mescolando tutti gli ingredienti.
Foderare dei pirottini o dei coppa pasta con carta da forno e cuocere i nostri tortini in forno alla temperatura di 180ᵒ per circa 20 minuti.
Lasciar intiepidire in modo da evitare che si spappolino ed estrarli dai coppapasta.


riso-rosso.webp

INGREDIENTI: (per 2 persone)

🔸120 g di riso rosso

🔸150 g di ricotta vaccina

🔸50 g di pistacchi

🔸Due cucchiaini di Parmigiano Reggiano

🔸Due cucchiaini d’ olio extravergine di oliva

🔸Sale e pepe

 

PROCEDIMENTO:

🔸In un mixer ridurre  i pistacchi in polvere, aggiungere la ricotta, il Parmigiano Reggiano, l’ olio. Il sale e il pepe.

🔸Cuocere il riso e condirlo con il pesto preparato in precedenza.


salame_di_cioccolato-1280x848.jpg

Ingredienti:

🔸250g di ricotta light;

🔸100g di cioccolato fondente;

🔸25g di cacao amaro in polvere;

🔸cocco Rapè q.b.;

🔸200g di pavesini;

🔸dolcificante q.b. .

 

Procedimento:

Per prima cosa sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria o al microonde; tritare i pavesini (lasciando qualche pezzo un po’ più grossolano), mettere la ricotta (che deve essere asciuttissima) in una ciotola e condirla con il dolcificante e il cacao amaro, mescolare con una forchetta e aggiungere il cioccolato fondente fuso. Aggiungere anche i pavesini tritati e far amalgamare per bene tutti gli ingredienti. Trasferire l’impasto su un foglio di carta forno, formare un salame e chiuderlo a mo’ di caramella. Far riposare il salame in frigo per almeno 30 minuti prima di servire, in questo modo sarà possibile raggiungere la consistenza perfetta. Se si vuole far prima, potete mettere il salame in congelatore per 15 minuti e spolverare del cocco rapè.


Caricando...