cioccolato al latte

cioccolato.jpg

Il cioccolato in giuste quantità ha molti benefici sulla nostra salute.
Ci sono degli studi che dimostrano che il cioccolato ci dà effetti benefici grazie al suo gusto delizioso e ad un mix di sostanze che sono in grado di favorire l’umore, tra cui la caffeina, la teobromina, la tirosina ed il triptofano.
Ricordatevi però:
più sono elevate le percentuali di cacao nel cioccolato, migliore è la sua qualità!

 

Il cioccolato al latte: 

Molto più dolce di quello fondente, perchè contiene meno cacao e più zuccheri ed è meno solida a causa della presenza di grasso del latte che si scioglie più facilmente rispetto al burro di cacao. Il colore tipico è marrone chiaro ed ha un’aroma con note di caramello, latte e vaniglia, con un gusto più dolce e persistente. Contiene una minore concentrazione di cacao e maggiore quantità di zucchero, l’importate quindi è non eccedere nel consumo per beneficiare di tutte le proprietà positive per la nostra salute.

Il cioccolato bianco:

Comunemente costituito di burro di cacao, zucchero, derivati solidi del latte, è caratterizzato da un aspetto giallo pallido o avorio. Contenendo latte in polvere, rispetto al cioccolato fondente, il bianco è molto più ricco di calcio e vitamine B2 e B3, sostanze che fanno bene al nostro organismo e sono particolarmente importanti soprattutto durante la fase di crescita. Essendo un alimento ricco di zuccheri, il cioccolato bianco non è consigliato alle persone che hanno elevati livelli di trigliceridi e colesterolo nel sangue.

Il cioccolato fondente:

Se consumato regolarmente e nelle giuste quantità è anche un importante alleato per il nostro benessere fisico. L’ingrediente responsabile di tutti i benefici per la nostra salute è il cacao: maggiore è la percentuale contenuta nel cioccolato e maggiore sarà l’apporto di proteine, lipidi, carboidrati, minerali e vitamine del gruppo B. Nero, amaro e fondente, sono tutti sinonimi per indicare un cioccolato che contenga una quantità di cacao pari almeno al 45%, per i cioccolato extra fondente o “dark” invece la percentuale sale al 70% fino ad arrivare al 100%.

Quindi quale scegliere?

Ovviamente si deve trattare di cioccolato di qualità, senza ingredienti artificiali, con un’elevata percentuale di cacao e quindi meno burro di cacao e zucchero. Ma la scelta dipende anche dal gusto, se il 100% è adatto a persone con intolleranze o vegane, ed è sicuramente ricco di benefici, al palato potrebbe risultare molto amaro. Consigliamo quindi di partire dal cioccolato 70% per poi passare all’85% ancora più nutriente.


Caricando...