pranzo leggero

pranzo-leggero-1280x854.jpg

La vita frenetica a cui ci sottoponiamo ogni giorno non si sposa sempre bene con un’alimentazione sana e corretta. Spesso, in pausa pranzo, tendiamo a preferire cibi pesanti e preconfezionati semplicemente perché sono i più rapidi da consumare, ma come abbiamo detto spesso la fretta non fa bene alla nostra salute, sotto ogni punto di vista (soprattutto quello alimentare).

Eppure basterebbe così poco! Sì, perché se impariamo a preparare i nostri pranzi la sera prima, organizzandoci passo dopo passo, risparmieremo tempo ma soprattutto denaro (evitando, così, le capatine al fast food giornaliere, così dannose per il nostro organismo). Concedersi uno sfizio ogni tanto va benissimo, anzi è indicato per poter mantenere attivo il nostro metabolismo (e per ravvivare la nostra mente), ma sempre meglio preferire un pranzo leggero e più facile da assimilare e metabolizzare.

Leggero, però, non vuol dire necessariamente triste. Nel mio programma di dimagrimento “Meno chili più sorrisi”, infatti, ho inserito tantissimi consigli su come mangiare sano senza rinunciare mai al gusto, ai colori e al piacere della vista (oltre che del palato). Sì, perché il nostro rapporto con il cibo è anche – e soprattutto – di natura psicologica: va da sé, quindi, che se un piatto non ci piace molto neanche esteticamente siamo più restii a consumarlo. Se, invece, dedichiamo un po’ di tempo anche all’estetica, vi assicuro che la vostra mente vi ringrazierà (così come il vostro corpo, appunto).

Per il vostro pranzo leggero, quindi, preferite i cereali integrali (perché saziano di più e contengono meno zuccheri), magari abbinati a una porzione di carne o di pesce e un po’ di verdura (possibilmente cruda, perché più digeribile e con un ottimo effetto depurante). Se possibile, favorite una cottura al vapore, che tende a trattenere tutti i macronutrienti all’interno dell’alimento (che con una cottura differente – bollita, per esempio – rischierebbero di perdersi) e ovviamente evitate le cotture più pesanti (no ai fritti o ai cibi ripassati in padella). L’olio extravergine va bene, purché utilizzato come condimento a crudo. Da evitare, invece, un eccessivo consumo di sale, che andrebbe sostituito invece con un mix di spezie saporito.

Se vi servono consigli su come preparare un pranzo leggero in poco tempo, vi lascio qui qualche ricetta che troverete sul mio blog: Tortillas integrali con quinoa e tacchino al curry Riso venere con salmone e avocado e se preferite qualcosa di vegano o vegetariano potreste provare questa ricetta di Tofu, quinoa e funghi in padella . Buon appetito!


Caricando...