cocco

cocco.jpg

La noce di cocco è un alimento ricco di proprietà benefiche tanto è vero che in alcuni paesi delle isole del Pacifico i bambini iniziano il proprio svezzamento con il latte di questo frutto, chiamato appositamente “albero della vita”.

Per noi, invece, è un cibo che si può gustare d’estate sulle spiagge dinanzi al mare oppure comprandolo preconfezionato al supermercato.
Anche se il suo gradevole sapore a volte può risultare pastoso al palato, il cocco è considerato un alimento benefico a causa del suo elevato contenuto di sali minerali, di potassio, magnesio, fosforo, zinco e ferro.

Nei bambini il cocco è consigliato in quanto supporta lo sviluppo delle ossa e permette una crescita dentale più forte e sana aumentando l’assimilazione di calcio e magnesio. Inoltre, si ritiene che assunto regolarmente sin dalla giovane età permetta un futuro privo di problematiche relative all’osteoporosi.


cocco.jpg

Arriva l’estate e con se porta uno dei frutti più attesi di questa stagione, il cocco!

I questo articolo parleremo del cocco in tutto il suo complesso e non solo quella gustosa polpa bianca che deliziamo nelle afose giornate di estate ma anche della sua palma da dove proviene. Ricordatevi che del cocco non si butta niente, neanche la parte che non è commestibile: le foglie vengono utilizzate per creare cesti, cappelli o coperture per tetti; dai fiori si ottiene una bevanda alcolica tipica dei paesi tropicali. Inoltre dalla palma di cocco si estrae anche uno zucchero con basso indice glicemico dal lieve sapore caramellato.

Per quanto riguarda il frutto, il cocco è molto ricco di potassio e di minerali, tra cui: zinco, ferro, rame, fosforo e magnesio. Aiuta a depurare l’organismo e grazie al suo acido laurico, contenuto anche nel latte materno, favorisce lo sviluppo del cervello: in alcuni paesi tropicali, infatti, il latte di cocco viene impiegato come bevanda alternativa al latte per nutrire i neonati.

Fate attenzione! Il latte di cocco e l’acqua di noce di cocco non sono la stessa cosa: il latte si ottiene spremendo la polpa che viene aggiunta ad acqua e poi filtrata, mentre l’acqua è quel liquido presente solo all’interno delle noci di cocco fresche.

Anche l’acqua di noce di cocco è utile per il nostro organismo, infatti berla aiuta a mantenere in salute il nostro sistema immunitario ed ha effetti benefici anche sul nostro sistema nervoso.

 


Cattura-3.jpg

Ingredienti: (per circa 15 biscotti)

🔸4 cucchiai di albume;

🔸130g di farina di cocco;

🔸100gr di zucchero di canna grezzo integrale.

 

Procedimento:

Iniziare montando a neve gli albumi, aggiungere un pizzico di sale e lo zucchero e mescolare con l’ aiuto di una spatola.
Unire la farina di cocco. Mescolare bene fino ad ottenere un composto “sabbioso”.
Formare i biscotti aiutandosi con un cucchiaio posizionandoli su una teglia rivestita con carta da forno.
Cuocere in forno preriscaldato alla temperatura di 180° per circa 15 minuti.
Lasciar raffreddare e spolverizzare con farina di cocco.


cocco-plumcake.jpg

Ingredienti:

🔸 125 g di farina di riso

🔸 125 g di farina di cocco

🔸 2 uova

🔸 100 g di zucchero di canna grezzo integrale

🔸 un bicchierino di latte di cocco

🔸 80 g di olio di semi

🔸 un cucchiaino di lievito

🔸 farina di cocco q.b. da spolverizzare

 

 

Procedimento di preparazione

Dividere gli albumi dai tuorli e sbattere questi ultimi insieme allo zucchero fino ad ottenere una crema dalla consistenza liscia. Unire i due tipi di farina e incorporarli al composto di tuorli e zucchero. Sciogliere il lievito in un bicchierino di latte di cocco e unirlo al composto. Unire anche l’ olio. Montare gli albumi a neve ben ferma e incorporarli al tutto mescolando delicatamente con una spatola compiendo movimenti dall’ alto verso il basso.

Foderare uno stampo da plumcake con della carta da forno. Cuocere in forno preriscaldato alla temperatura di 180 gradi per circa 40 minuti.

Lasciar raffreddare il nostro Cocco- plumcake #menochilipiùsorrisi e spolverizzare con farina di cocco.

 

 

 


Caricando...