Scegli cosa mangi e riscopri la libertà di essere

Scegli cosa mangi e riscopri la libertà di essere

psicologia-e-nutrizione-1280x1157.jpg
Chi dice che la parola dieta significa inevitabilmente togliere? Piuttosto mi piace pensare che la dieta sia una pulizia dell’anima. Da sempre cibo e psiche sono i più grandi alleati, capaci di trasformarsi insieme in una forza disumana animata da un’energia positiva. Ma alle volte non è sempre così.
L’influenza di una sana alimentazione ricade inevitabilmente sulla nostra psiche e viceversa. Chi di noi, dopo una stressante giornata di lavoro, non ha adocchiato un barattolo di Nutella, per poi farne piazza pulita? Chi, invece, a tavola è riuscito ad accontentarsi di un semplice piatto di pasta integrale e una bottiglia d’acqua fresca, riuscendo poi ad indossare i jeans tanto desiderati e sentirsi finalmente in forma?
Ogni giorno nel mio studio incontro persone che stanno attraversando un periodo particolare della propria vita. La prima domanda che mi viene spontanea è: “Come mangi?”. Questo perché penso che il cibo sia un grande parametro di valutazione su cui lavorare, insieme allo stato di benessere psicologico.
Non ho mai pensato che la privazione, come  anche l’eccesso, possa essere una soluzione o la soluzione. Sin da subito, seguendo questa traccia, ho sposato l’idea “free” della Dottoressa Paola: non privare le persone di ciò che davvero amano.
La pizza, un piccolo dolce o semplicemente il ragù della nonna, cibi che se consumati in dosi moderate possono solo rappresentare un motore, una forma di ricarica, per quel paziente che non chiede una privazione, ma di essere supportato. In questo senso, ritengo che privare non possa mai essere un punto a favore.
In pazienti obesi, una dieta estremamente restrittiva può portare, a lungo andare, ad un senso enorme di frustrazione che porta inevitabilmente alla rinuncia. Perché allora non decidere di godersi il piccolo peccato di gola senza senso di colpa, affrontando poi, con costanza e perseveranza, quel percorso per acquistare nuovamente quell’equilibrio perso?
La libertà, intesa come concessione, come scelta di ciò che si vuole mangiare e di ciò che si vuole essere, è un vero e proprio stile di vita!
Caricando...